Posts in Category

Alaska2Patagonia

 La vera casa dell’uomo non è una casa, è la strada. La vita stessa è un viaggio da fare a piedi. – Bruce Chatwin C’è sempre frustrazione quando ti relazioni con qualcuno che non parla la tua lingua e sembra non faccia il minimo sforzo di cercare di capirti. In latinoamerica la frustrazione a volte mi faceva fumare perché sapevo che non parlavo arabo (ormai lo spagnolo lo parlavo relativamente bene) ma capitava, a volte, che la gente mi guardava come se stesse osservando un essere alieno con cinque teste.

Vivi, viaggia, avventura, benedici, e non dispiacerti. – Jack Kerouac È passato praticamente un mese dal mio arrivo a Ushuia, città più australe del mondo, nella Patagonia e punto d’arrivo della mia traversata del continente americano da punta a punta. Dalla costa dell’Oceano Artico in Alaska alla Terra de Fuoco in Patagonia. È passato un mese gia’, ma un mese frenetico di preparativi, di cambio di attrezzatura, di cambio continente. Pensavo che arrivando a Ushuaia e terminando la tappa americana avrei avuto un po’ di tempo per me, per assaporarmi

Premessa: di solito non scrivo circa i percorsi che faccio perché trovo molto noiosi blog del tipo: mi sono alzato alle ore X, pedalato per Y Km, fermato per il pranzo qui, l’approvvigionamento idrico lì. Comunque, voglio scrivere di un percorso che potrebbe offrire un modo alternativo lasciare (o arrivare) Villa O’Higgins diverso dal normale traghetto da 50$. Le informazioni su questa via sono scarse e molte sono fuorvianti. I proprietari di barche a Villa O’Higgins hanno tutto l’interesse a tenere lontano le persone da Paso Mayer per ovvi motivi.

La felicità è vera soltanto se condivisa ― Christopher McCandless Partiamo subito dalla conclusione: per me, il cicloviaggio è un’attività che va intrapresa da soli, per lo meno per la maggior parte del tempo in una lunga avventura. Numero di compagni: zero è l’ideale, uno accettabile, due o più sono una folla. Ho viaggiato per molto tempo solo; a volte con un amico oppure un compagno/a conosciuto per la via oppure con delle coppie o addirittura un gruppetto. Così dopo quasi due anni di vita sulla strada ho concluso che per

Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite. ― Mark Twain Devo fare ciò che faccio e poi tornerò indietro. C’è il sole sul mio viso, Dormo all’addiaccio sulla strada, Ti racconterò di tutto ciò, Quando torno a casa. ― Stereophonics, Long Way Round Il pericolo più grande nella vita è di non prendere l’avventura. ― George Leigh Mallory Guarda, se avessi un solo tentativo,

“Dovunque tu vada, mi piacerebbe ricevere una bella cartolina.” ―  Lailah Gifty Akita “Mia madre è una grande artista, ma ha sempre trattato i suoi quadri come cartoline minori. Se avesse perseguito, lei sarebbe stata una grande artista. Invece ha sempre guardato dall’alto in basso la sua arte.” ― Isabel Allende Il mio viaggio è lungo. Quello che cerco di fare è vivere nel modo più frugale e stoico possibile. Il mio budget giornaliero è ben al disotto di 3/5€ al giorno. La maggior parte dei giorni non spendo più

“Quando lo stomaco di un uomo è pieno non fa differenza se è ricco o povero.” – Euripide Quando stavo preparando il viaggio sapevo che la mia inesperienza in fatto di viaggi in bici e di campeggio non mi avrebbe reso vita facile. Avendo deciso di partire dalle terre selvagge dell’Alaska, perlomeno nei primi tempi avevo davanti una curva di apprendimento tutta in salita. Ho deciso quindi di rimuovere uno dei fattori problematici che avrebbero potuto farmi perdere molto tempo: l’alimentazione. Per rimuovere il problema di preparare colazioni, pranzi e

La vita non dovrebbe essere un viaggio verso la tomba con l’intenzione di arrivare in modo sicuro in un bel corpo ben conservato, ma piuttosto una sbandata di traverso, dove arrivi completamente sfinito proclamando a gran voce: Cazzo, che corsa! – Hunter S. Thompson Che storia matta. Già un anno è passato dal 13 agosto 2015 quando nel primo pomeriggio di una normale giornata di pioggia lasciavo Prudhoe Bay/Deadhorse sull’Oceano Artico per immettermi nel chilometro zero della Dalton Highway considerato punto d’inizio della Panamericana. Sarebbe facile lasciarsi andare ad un

Se non affronti la paura tutti i giorni, diventi sempre più debole, non più forte. – Tony Robbins Qualche giorno fa ero su un camion circondato da indios de La Guajira, lembo di deserto nella punta più a nord del continente sudamericano – terra di confine tra Colombia e Venezuela. Ero su camion, invece che sulla mia bici, ero intontito, con una mano e il collo che mi ardevano e bernoccoli in testa che pungevano. Con un sorriso stampato in faccia, bevevo una sorta di rum indigeno preparato con lo

L’uomo è misura di tutte le cose: di quelle che sono, in quanto sono, di quelle che non sono, in quanto non sono. – Protagora Ormai sono alla latitudine di Mosca – così m’incoraggiavo lungo l’Alaska Highway pensavo che ormai non potesse più fare tanto freddo. Conoscevo (anche se relativamente) il clima di Mosca a settembre. Dall’inizio del viaggio da Prudhoe Bay in Alaska mi ero accorto che più dei chilometri infatti era importante misurare la mia latitudine, capire di quanto scendevo, se la strada scendeva in linea retta o

1 2 Page 1 of 2