100percentFOOD

Alimentazione e meal replacement

“Quando lo stomaco di un uomo è pieno non fa differenza se è ricco o povero.” – Euripide

Quando stavo preparando il viaggio sapevo che la mia inesperienza in fatto di viaggi in bici e di campeggio non mi avrebbe reso vita facile. Avendo deciso di partire dalle terre selvagge dell’Alaska, perlomeno nei primi tempi avevo davanti una curva di apprendimento tutta in salita. Ho deciso quindi di rimuovere uno dei fattori problematici che avrebbero potuto farmi perdere molto tempo: l’alimentazione.

Per rimuovere il problema di preparare colazioni, pranzi e cene; ho pensato di alimentarmi con una bevanda che potesse sostituire tutti i pasti della giornata e che mi assicurasse comunque un’alimentazione sana e completa. Qualche tempo prima mi era capitato di leggere degli articoli su questo tipo di prodotti ( articolo corriere.it ) così ho deciso di fare una ricerca e contattare alcune società che li producono.

Alla fine della mia ricerca ho selezionato due aziende che secondo me producono due prodotti tra i più genuini sul mercato, tutte e due le aziende hanno accettato di fornirmi i loro prodotti gratuitamente per tutta la durata del viaggio e la mia scelta è ricaduta su 100%FOOD prodotto da Space Nutrients Station partendo da materie prime raw e biologiche.

100%FOOD è un pasto completo in polvere che necessita solo di essere mischiato con un po’ d’acqua e dopo aver agitato il tutto per qualche secondo il pasto è pronto per essere consumato.

100%FOOD ha quattro diverse miscele principali:

  • Dieta 2000 cal: 2000 calorie rappresentano la quantità di sostanze nutrienti in una dieta tipo raccomandata per la maggior parte delle persone sane.
  • Doppie Proteine: è una miscela ad alto contenuto di proteine in modo di perdere grassi e aumentare la massa muscolare.
  • Low Carb: è una miscela per chi segue una dieta povera di carboidrati. La formula low carb ha il seguente rapporto 30% grassi, 40% carboidrati e 30% proteine.
  • Ultra Low Carb: una miscela con il seguente rapporto 35% grassi, 45% proteine e solo 20% carboidrati.

Ogni miscela poi viene con una base diversa d’ingredienti:

  • Soia
  • Siero del latte
  • Vegetale

Ci sono anche due sapori differenti: vaniglia e cacao. Mi sono ben presto stancato della vaniglia ma la miscela con cacao è buonissima ed è sempre un piacere quando la metto in bocca.

Io ho usato sia la miscela 2000cal Diet che la Double Protein e ho provato tutte e tre le basi d’ingredienti. La più piacevole al palato è secondo me quella a base di soia ma la mia preferita è a base vegetale che utilizza le proteine del riso e dei piselli cosi come i semi di canapa ed è quindi vegana. Ha anche un sapore più marcato tipo nocciole, se avete mai assaggiato semi di canapa dovreste sapere di cosa sto parlando.

È stato molto comodo iniziare il viaggio con 100%FOOD, visto i vari problemi che ho avuto soprattutto con le avversità atmosferiche. Oltre ad alimentarmi con 100%FOOD in Alaska e in Canada mangiavo qualche barretta di cereali ogni giorno. In Messico integravo con tortilla e banana o tortilla e avocado. Adesso o con qualche frutto o con del pane. Giusto per masticare qualcosa.

Il problema più grosso di alimentarmi con 100%FOOD è l’approvvigionamento del prodotto in Centro e Sud America. Ricevere dei pacchetti, delle spedizioni in genere è veramente problematico e bisogna armarsi di grande pazienza. In ogni caso il rischio che la spedizione vada “persa” (che poi secondo me se la frega qualche funzionario della dogana) è molto alta. In Centro America abbiamo perso quasi tutte le spedizioni per lo meno in Guatemala e in Nicaragua mentre a Panama è arrivato tutto. In Colombia sono arrivate due spedizioni su tre. E in Ecuador la spedizione effettuata a Quito dovrebbe essere arrivata in città ma ancora non sono riuscito ad avere il pacchetto.

Problemi logistici a parte la comodità di 100%FOOD è incredibile, appena inizio ad aver fame anche in un posto sperduto sulle Ande nel giro di meno di un minuto posso già alimentarmi e ripartire senza perdere tempo prezioso. Lo stesso la sera quando cala il sole (vicino all’equatore è repentino, 10 minuti dopo il tramonto è già buio) trovo un posto dove accampare, e appena finito di sistemare le mie cose, in due minuti preparo e consumo la cena e posso coricarmi nella mia tenda per scrivere qualche riga sul mio diario, leggere per qualche minuto e addormentami come un sasso.

Insomma dopo un anno e tre mesi che mi alimento prettamente con 100%FOOD il verdetto è: se non ci fosse bisognerebbe inventarlo!
P.S.Se volete dare un’occhiata a come si prepara un pasto con 100%FOOD ecco un video che ho fatto in spiaggia in Messico:

Related Posts

Discussion about this post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *